E estate muoviti

È estate? Muoviti

4 Minuti19 Luglio 2022

tumore e montagna


I consigli della fisiocoach per i malati oncologici

L’estate è nel pieno e scommettiamo che stai facendo il conto alla rovescia per le vacanze o, addirittura, ti stai già godendo una pausa più meritata che mai. Per un malato di cancro, le ferie diventano spesso un percorso a ostacoli tra ciò che è concesso e quello che è vietato e non manca la paura di stare male e rovinarsi il relax. Ma se hai già valutato ogni aspetto con il tuo medico, allontana l’ansia e approfitta per rigenerarti. Allora, approfitta del momento anche per muoverti, stare all’aria aperta e fare movimento. “Lo ripetiamo: sempre più ricerche dimostrano i benefici dell’attività fisica per i pazienti oncologici” spiega la nostra fisioterapista Sara Mantovani. “Tenersi allenati velocizza anche l’efficacia delle terapie e previene alcuni effetti indesiderati come l’osteoporosi e la sarcopenia, cioè il declino di forza e massa muscolare”. Ecco, quindi, i consigli della nostra fisiocoach per un’estate in movimento.

1

Informati: parti preparata e scopri se nella struttura in cui vai c’è una piccola palestra o se organizzano corsi fitness, così puoi parlarne prima con il tuo medico e chiedergli cosa puoi fare per mantenerti in forma.

2

Scegli le ore giuste: che sia una classica passeggiata o una rigenerante lezione di acquagym sulla spiaggia, non muoverti mai durante le ore centrali della giornata, che sono troppo calde. Meglio puntare sulla mattina presto o sul tardo pomeriggio.

3

Sfrutta l’acqua: fare movimento tra le onde è un vero toccasana contro la pesantezza degli arti o il gonfiore legato a un intervento. Quindi, va benissimo la classica camminata sul bagnasciuga o anche con l’acqua sopra l’ombelico. Se sei stata operata al seno entra fino alle spalle e concediti una nuotata a rana.

4

Cammina: in pineta, in campagna e anche tra le vette. Camminare è sempre benefico ed è perfetto per muscoli, ossa, circolazione e respirazione. Presta attenzione alle temperature e punta sull’abbigliamento giusto, senza dimenticare la protezione solare (usa una crema fattore 50). E ascolta il tuo corpo: se durante l’anno fai una vita sedentaria non puoi trasformarti all’improvviso in un alpinista da record. Meglio andare per gradi e goderti anche l’effetto rigenerante del paesaggio.

5

Non esagerare: se ti butti su pesi o esercizi di forza, limitati a due sessioni alla settimana e negli altri giorni concediti passeggiate o camminate. Non abusare del tuo corpo, ma coccolalo e regalagli il giusto relax. Spesso, durante il percorso oncologico, ci sono momenti in cui si tende a strafare per dimostrare a se stessi di essere quelli di prima. Ma troppo esercizio è controproducente. In fondo, sei in vacanza!

6

Bevi: qualsiasi attività fisica va accompagnata dalla giusta idratazione e l’acqua è la migliore alleata. Quindi, borraccia piena e inizia…

7

Tieni d’occhio il beauty: alberghi e villaggi offrono spesso la Spa. Prima di partire, consultati con l’oncologo e chiedigli, per esempio, se puoi regalarti un massaggio, la sauna o il bagno turco. In genere, sono permessi massaggi leggeri e alla schiena, che non coinvolgono arti o zone sottoposte a terapie, e trattamenti più veloci del solito. Ma in ogni caso, parlare con lo specialista.